L’inglese non basta. Per emigrare meglio seguire un corso di avviamento professionale

Da qualche anno, l’Australia va di moda fra i giovani italiani, che si riversano a migliaia a Melbourne, Sydney e Brisbane attirati dallo stile di vita rilassato, dalla natura incontaminata e dal dinamismo di un Paese giovane e in crescita. In molti non disdegnano di dare la caccia alle molteplici opportunità che si trovano di fronte una volta sbarcati Down Under, anche se le difficoltà dietro l’angolo sono parecchie: lepolitiche di immigrazione sono rigide e solo in pochi riescono a superare i molti paletti posti dalla normativa australiana e a costruirsi un futuro. 

Perché studiare in Australia conviene

I dati, però, parlano chiaro e dimostrano che i giovani italiani non si lasciano scoraggiare facilmente. Sono sempre più coloro che decidono di andare a studiare in Australia, vuoi per ampliare la loro formazione e accrescere il loro bagaglio di conoscenze con quanto offrono scuole e Università degli antipodi, vuoi per prepararsi al meglio per trasferirsi definitivamente, ottenendo le qualifiche necessarie per sfondare sul mercato del lavoro locale.

Per leggere tutto l’articolo di Claudia Astarita su PANORAMA.IT clicca qui:

http://www.panorama.it/economia/lavoro/lavorare-in-australia-perche-trasferirsi-con-un-visto-da-studenti-conviene/university of sydney lavoro